Le organizzazioni non governative

29 Apr 2014
2698 Visualizzazioni

Le organizzazioni non governative, organizzazioni che operano nel campo della cooperazione con i paesi in via di sviluppo, sono disciplinate dalla legge 49/87, che regola tutta la materia della cooperazione allo sviluppo. Per realizzare attività di cooperazione allo sviluppo utilizzando i fondi del Ministero degli Esteri è necessario ottenere l’idoneità presso lo stesso Ministero. I requisiti necessari per l’idoneità, e di conseguenza per l’accesso ai fondi del Ministero, sono i seguenti:

  1. siano associazioni riconosciute, non riconosciute o fondazioni;
  2. abbiano come fine istituzionale quello di svolgere attività di cooperazione allo sviluppo, in favore delle popolazioni del terzo mondo;
  3. non perseguano finalità di lucro e prevedano l’obbligo di destinare ogni provento, anche derivante da attività commerciali accessorie o da altre forme di autofinanziamento, per i fini istituzionali;
  4. non abbiano rapporti di dipendenza da enti con finalità di lucro, né siano collegate in alcun modo agli interessi di enti pubblici o privati, italiani o stranieri aventi scopo di lucro;
  5. diano adeguate garanzie in ordine alla realizzazione delle attività previste, disponendo anche delle strutture e del personale qualificato necessari;
  6. documentino esperienza operativa e capacità organizzativa di almeno tre anni, in rapporto ai paesi in via di sviluppo, nel settore o nei settori per cui si richiede il riconoscimento di idoneità;
  7. accettino controlli periodici stabiliti dalla Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo ai fini del mantenimento della qualifica;
  8. presentino i bilanci analitici relativi all’ultimo triennio e documentino la tenuta della contabilità;
  9. si obblighino alla presentazione di una relazione annuale.

About "" Has 35 Posts