Resto al Sud, nuovi incentivi per under 35 del Mezzogiorno

In CREA IMPRESA
07 Dic 2017
607 Visualizzazioni

Si chiama “Resto al Sud”, la nuova misura gestita da Invitalia per incentivare i giovani all’avvio di attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno.

Il provvedimento, varato con decreto legge n.91 del 20 giugno 2017, è rivolto agli imprenditori under 35 residenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

 

Ammessi a presentare istanza di agevolazione sono i soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni in possesso, al momento della presentazione della domanda, dei seguenti requisiti:

  • residenza nelle regioni indicate dall’articolo 1, comma  1, del decreto-legge n. 91/2017, o che vi trasferiscano la residenza entro sessanta giorni (120 se rientrano dall’estero);
  • non essere titolari di attività di impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017 o  beneficiari, nell’ultimo triennio, di altre misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

I progetti imprenditoriali devono essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione ovvero alla data di costituzione della società.

L’incentivo prevede un finanziamento fino ad un massimo di 40 mila euro per ciascun richiedente, con una quota a fondo perduto del 35 per cento il restante 65 attraverso un prestito a tasso zero da restituire in 8 anni.

Nel caso in cui l’istanza sia presentata dal più soggetti già costituiti o che intendano costituirsi in forma societaria, ivi incluse le società cooperative, l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 40 mila euro per ciascun socio con tetto massimo ammissibile di 200 mila euro per ogni singolo progetto.

Per contatti ed informazioni chiamare lo 081/276853

CSG di Portici, Villa Savonarola,C/so Garibaldi 200.